28 luglio 2005

Le farfalle

Una delle cose che mi manca di più della mia vita da studente disoccupato è lo sport.

In particolare, quello della mattina.
Sì, perché quando ci sono Olimpiadi, mondiali, europei e via così, la mattina è il momento delle batterie.
Le qualificazioni, mentre io mi pappavo il caffellate, erano il simbolo che non avevo una mazza da fare, e mi piaceva.
Specie in estate, nel caldo romano, quelle del nuoto.

Nel nuoto sono un femminista oltranzista.
Non c'è paragone, le cuffie, il vezzo dei costumi, e soprattutto lo stile.
Non perché tra gli uomini non ci sia qualcuno che va al di là dell'orientamento sessuale, come Popov, ma una donna che nuota è uno spettacolo, e le basterebbe solo il gesto di togliersi la cuffia all'arrivo per liberare i capelli.

Guardavo la bella Federica Pellegrini (lo so che ha 17 anni), e il suo sfortunato secondo posto.
Forse è troppo giovane, ha esagerato, i 200 s.l. sono una gara di resistenza, e la più anziana francese l'ha fregata.

Guardavo lei pensando al mio mito, sportivo e sessuale, di 15 anni fa: Krisztina Egerszegi.
Tutto in lei era leggenda, costume fuori moda sempre nero, cuffia nera inutile perché portava i capelli cortissimi, ha vinto ogni cosa nel dorso, quel tremendo stile in cui non sai in che punto della vasca ti trovi.
Espressione immobile prima della gara, sorriso appena accennato dopo la vittoria (immancabile), lo splendido stemmone della croce di Santo Stefano sulla tuta ungherese.
Dove le altre facevano tre bracciate, lei ne faceva una, all'arrivo la seconda si beccava venti metri.
E se n'è andata imbattuta.

E va anche detto che la francese Figues, che ha battuto la Pellegrini, non è niente male.

5 commenti:

  1. Beh, ma la Pellegrini è proprio un tonnetto. Sarà idrodinamica, ma è poco affascinante.

    RispondiElimina
  2. Bè, un tonnetto alto 1,80 ;-)
    Comunque le nuotatrici son cosi, prendere o lasciare.

    RispondiElimina
  3. La Egerszegi!!! che ricordi... la fidanzata d'Ungheria. Il mio mito era un altro ungherese, Tamas Darny ^___^

    RispondiElimina
  4. Ok, si dirà pure altezza mezza bellezza, ma quanto alla Pellegrini sarebbe necessaria una bella tornita.
    Insomma, una femmina; tipo la bresciana di BG.

    RispondiElimina
  5. cercavo altre info su Krisztina... io ero una sua fan sfegatata. sono stata e Erdliget, vicino a Budapest, dove ha aperto una pizzaria che si chiama se non ricordo male Egerlyuk, cioè "la tana del topolino", perchè eger significa topo. era fantastica.

    RispondiElimina