28 settembre 2005

Cronache da scootertown

Piazzale Appio, incrocio enorme, varie migliaia di auto al giorno.
Gli archi, la basilica di S. Giovanni, davanti alla Coin tutti in doppia fila, via La Spezia che diventa larga come una freeway.
Noi su due ruote ci piazziamo davanti a tutti, siamo almeno un ventina.
Quasi verde, salgono i giri.
Verde, il rombo è assordante, cambi e variatori attaccano, via.

All'improvviso, il parapiglia, frenate, scartate, che succede?
Una donna, penso invalida, attraversa l'incrocio a passo di lumaca, è ancora a metà.
Per lei è finita, tra mezzo secondo arriveranno le automobili.
Interviene l'eroe, un vigile che si mette in mezzo alla strada a braccia aperte.

La signora approda al marciapiede, il vigile le urla qualcosa che non sento.
Lei, con un gesto della mano, lo manda a quel paese.
Io sono già al semaforo di via Corfinio.

9 commenti:

  1. Posso dire che ti adoro quando scrivi questi post?

    RispondiElimina
  2. Bravo! E' troppo vero! Purtroppo.... Sono scooterista anch'io!

    RispondiElimina
  3. sei passato proprio vicino casa mia ;)

    RispondiElimina
  4. Ho postato quest'articolo sul mio blog http://angolodelmaniaco.blogspot.com/ dato che l'ho trovato geniale. se hai qualcosa in contrario lascia pure un commento sul mio blog. ciao,
    sergio

    RispondiElimina
  5. mae*: e io che ti avevo assegnato alla brigata tosco-piemontese.
    S.: prego, prego.

    RispondiElimina
  6. Fastfreddie29/9/05 19:04

    Grande,fantastico racconto di vita quotidiana...anche se con la mia moto gli scooter me li magno :p .....

    RispondiElimina
  7. brigata tosco-piemontese... ma come t'esprimi? ;-)
    cos'è questo linguaggio militaresco, reminiscenze dei fatidici 3 anni di militare a Cuneo? ;-P

    RispondiElimina
  8. sono solo un'affiliata sporadica :)

    RispondiElimina