14 dicembre 2005

Ahmadinejad

Due ipotesi: o è sicuro di avere tutti dietro, o non ha più nessuno dietro.
Dubito della prima.

L'amicizia con i russi lo tiene per ora un po' più lontano dai B-52, ma oltreoceano sono pratici di arrosti al fosforo, e il momento giusto di cottura sembra vicino.
Appena Vladimir avrà intinto il ditino e dirà che va bene.

Perché è troppo difficile fare come il Senegal, che fa il Senegal e basta?

Peccato, l'Iran era un vero patrimonio culturale.

8 commenti:

  1. Secondo me è l'ultima mossa per raccogliere qualcuno sul "antision"bus

    E mi sa che questo bus, non arriva al capolinea o ci arriva troppo velocemente..
    e ben gli sta.. a lui non agli iraniani..

    magari la doccia la fanno solo a lui tipo in libano, senza ricorrere al fosforo e senza che vlade abbia profuso parola,
    la butto lì.. sa molto di film.. ma non è detto che sia solo fantasia

    RispondiElimina
  2. Ahmadinejad ha movenze da pupazzetto CIA, Lei non trova?

    RispondiElimina
  3. E' semplicemente sicuro, come quasi tutti gli iraniani con cui ho parlato, di avere la bomba atomica. Tutto qui.
    Poi l'Iran patrimonio culturale lo è ancora, ti assicuro, per quanto umiliato da un cricca di burocrati e teocrati.

    RispondiElimina
  4. anti: non mi pare. Come da noi alle elezioni si sventola il fantasma comunista, lì torna buono lo spauracchio sionista. Fossero stati in grado di pilotare le elezioni iraniane, avrebbero messo un amico. Mettere un cattivo per poi attaccare l'Iran mi pare da fessi, e io non credo che gli americani lo siano.

    RispondiElimina
  5. "Mettere un cattivo per poi attaccare l'Iran mi pare da fessi, e io non credo che gli americani lo siano"

    Considerando l'intera popolazione potrei essere d'accordo, limitandosi all'attuale establishment... mah :-/

    RispondiElimina
  6. Devo dire che pure io non ho capito molto quest'ultima sua mossa: sa molto di suicidio :-/

    RispondiElimina
  7. Le dichiarazioni del Presidente iraniano provocano grosso scalpore qui in Italia. Sono gravi indubbiamente, vanno però ridimensionate.
    Israele ha avuto una reazione ferma ma normale. Questo è dovuto ad una superiorità militare indiscutibile degli israeliani. Anche se L'Iran Bombardasse Israele, la reazione sarebbe letale per l'Iran.
    Le dichiarazioni di Ahmadinejad sono demagogiche. Ha promesso cose che difficilmente manterrà ed il popolo iraniano è scontento. Quindi lui preme sulla demagogia per acquistare credibilità.
    john

    RispondiElimina
  8. Sono d'accordo con john.
    E' una voce nel deserto secondo me.

    Certe dicihiarazioni si fanno quando sei alla frutta.

    RispondiElimina