6 luglio 2006

Meet the rider

Facendo la stessa strada ogni mattina da due anni, ho quasi imparato a memoria scooter e moto che la percorrono con me.
Ieri mattina vedo un personaggio nuovo, su una Suzuki vecchissima.
Ci metto un po' a capire che è una ragazza, dalle scarpe, e sono abbastanza incuriosito; non è frequente vedere una donna su una moto d'epoca.

Arrivato alla parte veloce, cerco di superarla, più che altro per constatare che abbia un bel visino.
Ci riesco, e dopo pochi metri sento che mi suona.
Può essere la nuova giacca che ho comprato, che mi fa due spalle da culturista?
Può essere che mi ha visto nello specchietto?
Decido che se rimorchio una in questo modo me ne vanterò per anni, e sarò ricordato per generazioni.

Lei mi supera, e mi fa un cenno con la mano indicando il suo zaino.
Mi sta dicendo che ho lo zaino aperto.
E non è neanche la prima volta che mi capita.
Mi fermo, chiudo la lampo, non cerco neanche di raggiungerla, è troppo lontana.

Dopo un po', mi accorgo che non mi ero neanche allacciato il casco.

4 commenti:

  1. In quei pochi istanti dopo che ti aveva suonato sei andato troppo avanti (col pensiero);-P
    e cmq al prossimo rendez vous ricordati di scambiare il cellulare ;-)

    RispondiElimina
  2. almeno la patta dei pantaloni l'avevi allacciata? :PPP

    RispondiElimina
  3. mi ricordi i vitelloni di fellini!

    kzissou

    RispondiElimina
  4. Quantomeno un incontro utile se non dilettevole
    serpe

    RispondiElimina