12 settembre 2007

She's the promise in the year of election

Abbiamo sudato l'impossibile.
Abbiamo mangiato l'obbligatorio filetto discettando di politica.
Abbiamo visto i film de l'Unita ancora incellofanati.
Abbiamo dato risposte, più che da militanti, da invasati.

Ma soprattutto abbiamo salvato l'audio della sezione DS Centro Storico*.

In cambio, Claudio sarà ministro dei Beni Culturali.
Quartieri per punizione avrà un incarico che non conta un cazzo, tipo la presidenza della Camera (o la segreteria FIOM).
Io sarò ministro dell'agricoltura.

Sorpresi?
È tutta la vita che sogno di andare in televisione a riferire i dati sulla produzione di succo d'arancia.

*per mia madre: PCI Regola Campitelli

6 commenti:

  1. nhai ragione sono un sòla. Sò passato alle 7,40 7,45 c'era la ressa fora dalla sezione nun se sentiva niente, caldo torrido....e meso dato..

    RispondiElimina
  2. il commento sopra è del, quartiere campitelli

    RispondiElimina
  3. frattaglia12/9/07 11:48

    stamattina la genitrice pronunciò una sola parola "rimembro"

    RispondiElimina
  4. Ho imbroccato la citazione cinematografica: posso ambire almeno ad un sottosegretariato?

    RispondiElimina
  5. Gil credo che prima di essere nominato sottosegretario tu debba prima riuscire ad impedire ad Italia Uno di trasmettere tale film ogni Natale. Anche perchè a me personalmente mi traumatizza.

    RispondiElimina
  6. Dale', hai invertito gli eventi: se sarò sottosegretario - ovvero se mi avrai votato - abolirò la replica natalizia di una poltrona per due. Ecco il mio programma elettorale ;-PPPP

    RispondiElimina