8 gennaio 2008

D'altra parte è un popolo che dice "i18n" invece che "internationalization"

C'è questo utile specchietto del NY times che mette uno per uno i candidati e le loro posizioni su temi importanti.
Non è esaustivo ma semplifica di un bel po', perché agli americani, si sa, le cose complicate non piacciono.

Allora, sulla sanità tutti i democratici vogliono l'assicurazione obbligatoria, tutti i repubblicani sostengono il "fa un po' come ti pare".
Non cominciate a esultare, l'assicurazione obbligatoria te la devi comunque pagare, non vuol dire sanità pubblica.

Tutti i democratici sostengono Roe vs. Wade, che in America significa che sono favorevoli all'aborto.
Tutti i repubblicani sono contro. Come fanno a ribaltare una sentenza della corte suprema ancora non l'ho capito.

Molti sono favorevoli alla riduzione dei gas serra con il meccanismo dei crediti, tipo protocollo di Kyoto.
Magari mettendo su una Carbon Emission Stock Exchange©, che per me non sarebbe una cattiva idea.

Tutti i democratici e Giuliani sono per una regolamentazione dell'immigrazione basata sull'imparare l'inglese. Qualcuno propone di completare il muro al confine con il Messico, che a questo punto credo abbia superato in lunghezza la muraglia cinese.
BTW, lo sapevate che da quelle parti il muro viene simpaticamente chiamato "Tortilla Wall"?

Sull'Iraq tutti i democratici propongono il ritiro quasi immediato, anche quelli che nel 2002 votarono a favore dell'invasione (e non erano pochi).
I repubblicani sono tutti contro il ritiro.

Sull'Iran posizioni variegate, ma per quasi tutti l'opzione militare è "not off the table".
Compreso Obama, mi dispiace.

4 commenti:

  1. se volessimo fare uno specchietto del genere in italia, sarebbe pieno di cancelloni e di frecce... :-)

    Michy/che spera che non succedano casini.. altrimenti addio NY

    RispondiElimina
  2. Solo una cosa, credo che l'assicurazione sanitaria obbligatoria per tutti voglia dire che sarà lo stato a pagarla per i meno abbienti.

    RispondiElimina
  3. Krapp: allora sarebbe una riforma più ampia, dato che l'assistenza per i meno abbienti gia c'è, è il Medicare.

    RispondiElimina
  4. Da noi no li fanno perchè nessuno leggerebbe due pagine di supercazzole per argomento.

    RispondiElimina