3 febbraio 2008

Il bello è che qualcuno mi chiede pure queste cose

"mica poi fa' così tutte le vorte che uno parte, so' solo quattro mesi"
"'o so, però..."
"mo nun sarà mica l'unico mecchintosciaro che nun pare matto, no?"
"perché nun conosci l'artri"
"er cuscus nun te lo poi magna' da n'artra parte?"
"no, che c'entra, mica 'o faceva lui"
"e allora che è?"
"è che c'ha 'n sacco d'amiche carucce"
"questa è 'na bella sòla, so' sempre i mejo quelli che se ne vanno a Damasco"
"e nun c'è manco più 'a mezza staggione"
"a Damasco?"
"no, 'n generale"
"anfatti, esci de casa nun sai più che mettete"
"'sti ggiovani nun c'hanno più valori"
"'nvece che fruttarolo ce dovrebbero scrive orefice"

6 commenti:

  1. te le chiede, perché le sai fa' :)

    RispondiElimina
  2. ciao claudio! :)

    p.s. "'nvece che fruttarolo ce dovrebbero scrive orefice". anche a pistoia un fruttarolo viene chiamato Bulgari. così. per la cronaca.

    RispondiElimina
  3. Ah no! questo non me lo dovevi fare! Scrivere sola, con la o stretta! Sòla, se dice, sòla! ;-)

    Senti, devo ancora capire bene il senso dei post con le targhe. Scusami, lo so che sono stupida, ma me lo spieghi? Mi piace, ma non lo capisco.
    ciao marina

    RispondiElimina
  4. marina: ho preso il blogroll, le rispettive città di residenza, e sono andato a fotografare le targhe stradali corrispondenti.

    RispondiElimina
  5. Ah, ecco, non capivo il criterio della scelta.
    grazie marina

    RispondiElimina