15 luglio 2008

Er giro de 'e sette chiese (10)

All Saints - Chiesa Anglicana a Roma
Tempo fa chiedevo a una vecchia amica (perché la conosco da tanto, in realtà è esageratamente giovane) se ancora oggi viene raccontata a scuola la favola che Enrico VIII avrebbe causato lo scisma anglicano perché voleva divorziare dalla prima moglie Caterina.
Pare che nessuno ancora voglia spiegare l'intreccio dinastico che rendeva politicamente utile il divorzio, e anche se così non fosse, basterebbe documentarsi sull'esuberanza virile dei maschi della famiglia Tudor per capire che del sacramento del matrimonio al buon Enrico non gliene sarebbe potuto fregare di meno, in tutti i sensi.

È curioso notare che la confessione protestante che differisce meno da quella cattolica abbia poi causato, nello scontro religioso, un paio di sanguinose guerre civili, un regicidio e addirittura l'unica interruzione della millenaria monarchia britannica.
Politica e religione sono una coppia di vigliacchi, di quelli che non trovano il coraggio di dirsi che è finita, che è ora di lasciarsi e smettere di farsi del male l'un l'altra.

La chiesa di All Saints è la parrocchia anglicana di Roma, costruita a fine '800 e in seguito dotata di campanile in romanissimo travertino.
Se invece foste interessati alla versione yankee degli anglicani, che si chiama chiesa episcopale, dovete andare alla neogotica San Paolo dentro le Mura a via Nazionale, quella dove hanno fatto anche le primarie dei Democrats Abroad.
Noterete che la foto fa ancor più schifo delle altre, ma in questo caso non è colpa mia, è via del Babuino che è troppo stretta.

1 commento:

  1. patchinko15/7/08 23:41

    http://citygates.org/

    sono certo che apprezzerai
    "where the conversation continues" :)

    RispondiElimina