16 luglio 2008

Er giro de 'e sette chiese (11)

Chiesa Luterana a Roma
Era un poco noto frate agostiniano quello che nel 1517 decise di attaccare 95 foglietti alla porta della chiesa di Ognissanti di Wittemberg, e nel caso foste turisti religiosi la chiesa non è quella in piazza, ma quella del castello dell'Elettore di Sassonia.
A Roma sarebbe stata una delle tante pasquinate, ma siccome i tedeschi prendono le cose più sul serio, da quel giorno il mondo non è stato più lo stesso.

La religione luterana è di stato in Norvegia, Danimarca, Islanda e Finlandia, e fino a pochi anni fa anche in Svezia, oltre a essere la religione più praticata in vari stati del nord Europa, specialmente in Germania.
A Roma saranno probabilmente quattro gatti, ma una tale potenza non può passare senza tracce, e così ecco questa squadrata chiesona in quel di via Sicilia, costruita dopo la prima guerra mondiale dalla comunità protestante tedesca di Roma, che già era presente dall'800.

La chiesa luterana è una delle confessioni riconosciute dallo stato italiano, e partecipa alla ripartizione dell'otto per mille.
La messa è in italiano e tedesco, l'ambasciata tedesca è lì vicino, a via Po.

2 commenti:

  1. Ed esattamente dietro la chiesa, in via Sardegna, c'è anche l'istituto archeologico germanico, che ospita la biblioteca di archeologia più fornita di Roma, chiusa da due anni.

    RispondiElimina
  2. patchinko16/7/08 20:09

    scommetto che hanno un papa italiano.

    RispondiElimina