4 settembre 2008

Possono studiare i filippini della servitù

Qualcuno potrebbe aver visto, al TG1 di ieri sera, un servizio sulla preside del liceo Giulio Cesare, che ha istituito un regolamento studentesco per la sua scuola.
Regolamento che prevede che, nel caso si scrivano cose infamanti su un compagno extracomunitario, si debba studiare cosa significa il razzismo.
Peccato solo che, in quel liceo, gli extracomunitari semplicemente non esistono.

6 commenti:

  1. beh, possono sempre insultarsi fra laziali e romanisti ... :)

    RispondiElimina
  2. A parte che non farebbe male studiarlo a prescindere, cosa significa il razzismo.

    RispondiElimina
  3. cavolo, nel servizio ho visto una bidella che c'era pure ai tempi miei :-D

    RispondiElimina
  4. Nemmeno al mio esistono.

    RispondiElimina
  5. Sister, ma che te eri al Giulio Cesare, quello della chanson de Antonello? :-)

    RispondiElimina
  6. E se il compagno è straniero ma comunitario? :-)

    RispondiElimina