31 maggio 2012

Anche perché il commissario straordinario sarebbe lui

Mi permetto di rendere importante una cosa che sembra piccola, ma in un'epoca in cui per ogni cosa sembra necessario doversi affidare al tecnico incontestabile, dopo i Bertolaso commissari straordinari di ogni fregnaccia, dopo una regione come il Lazio che per decidere dove mettere una discarica invoca il prefetto, sentire il presidente dell'Emilia Romagna dire che le amministrazioni locali funzionano benissimo e che dei dittatori di turno con l'imperio non c'è alcun bisogno, in una situazione come quella che sta vivendo la sua regione, a me mette un po' di speranza.
Anche perché è del mio partito, e perché si vede che in certe regioni le cose vanno in modo diverso che in altre.

5 maggio 2012

Sir Stewart Wallace

Ci sono canzoni, poche, come Sabotage dei Beastie boys, che danno energia, fanno alzare dalla sedia, fanno fare una faccia arrabbiata mentre si danno pugni all'aria circostante.
Canzoni,come Sabotage dei Beastie boys, che hanno la ventura di avere il più bel video della storia, che è un'affermazione su cui potreste non essere d'accordo se non capite una mazza, e non intendo di video ma proprio di qualunque cosa.

Sabotage, all'inizio ma soprattutto quando attacca il bridge, ha un suono strano che secondo me è la firma della canzone, che conoscendoli pensavo fosse un qualche campionamento.
Scoprii invece vedendoli su MTV che si trattava semplicemente, se così si può dire, di un basso suonato come se fosse una chitarra.
Il video di quell'esecuzione che mi illuminò l'ho perfino ritrovato e l'ho messo qui sotto, con un po' di nostalgia per quella che era la prima MTV che vedevamo noi, sostanzialmente un canale inglese trasmesso in Italia che guardavamo per esterofila curiosità e personalmente anche perché mi piaceva Pip Dann.
Chi suonava quel basso era Adam Yauch, in arte MCA, che se n'è andato ieri.
Akille trova parole più belle di quelle che potrei dire io, a cui posso solo aggiungere che il fatto che muoia gente che aveva sei anni più di me comincia pure a innervosirmi.