11 agosto 2008

I due scienziati

La contraccezione a volte viene attaccata perché considerata innaturale. È vero, è fortemente innaturale. Il problema è che anche lo stato assitenziale è innaturale. Penso che la maggior parte di noi creda che la stato assistenziale sia una cosa positiva, ma esso non può esistere se non esiste anche un controllo delle nascite (innaturale), altrimenti il risultato finale sarà una miseria ancor maggiore di quella che si ha in natura. Lo stato assitenziale è forse il più grande sistema altruistico che il regno animale abbia mai conosciuto. Ma qualunque sistema altruistico ha un'inerente instabilità, perché è vulnerabile all'abuso da parte di individui egoisti pronti a sfruttarlo. Individui umani che hanno più bambini di quanti ne possano allevare sono probabilmente nella maggior parte dei casi troppo ignoranti per essere accusati di sfruttamento malintenzionato cosciente. Più sospettabili mi sembrano le istituzioni potenti e i capi che deliberatamente li incoraggiano a comportarsi così.

(Richard Dawkins, da Il gene egoista, capitolo 7)

Un uomo a passeggio a un certo punto incontra un ragazzino che tira un carretto.
Il carretto è enorme e stipato di cose, e appare evidente che lo sforzo di tirarlo è ben oltre le misere forze del giovane.
L'uomo si avvicina. "Ma dove pensi di andare? Non vedi che non ce la fai?"
"Mio padre mi ha detto che devo portarlo."
"Ma tuo padre ti chiede di ammazzarti in questo modo? Con che coraggio?"
"Lui mi ha detto
va', tanto 'no stronzo che te da 'na mano 'o trovi."

(mio padre, da uno dei suoi aneddoti, versione più o meno italiana a cura del sottoscritto)

3 commenti:

  1. patchinko12/8/08 17:35

    "tanto 'no stronzo che te da 'na mano 'o trovi."
    da una frase così viene da formulare: dal momento che uno stato fa le veci dell'assistenzialismo, potrà pure arrogarsi qualche diritto decisionale sui suoi assistiti, giusto perché 'assistenzialismo' non significhi 'appecorismo'.
    formulerei così, se non fosse che per definizione lo stato mi suona prima come una cosa che prende le decisioni, e poi come una cosa che semmai aiuta, laddove aiutare significa integrare le decisioni ed essere coerenti con esse.

    RispondiElimina
  2. patchinko: ho la sensazione che "stato assistenziale" sia una traduzione approssimativa di "welfare state", che in italiano prende un'accezione negativa.
    Credo che sarebbe più corretto "stato sociale".

    RispondiElimina
  3. patchinko12/8/08 18:03

    non arrivavo a tanto comunque mi va benissimo.
    sono abituato a tradurre welfare con protezionismo e assistenzialismo. sinceramente la cosa dell'accezione negativa mi è nuova, ma a grandi linee posso capire a cosa ti riferisci.
    stato sociale mi va benissimo comunque.

    RispondiElimina