31 luglio 2007

Ciò che siamo, ciò che vogliamo

Ci si mettono molti anni a decidere cosa ti rende diverso dagli altri abitanti del pianeta e della penisola.
Sarà il dialetto, ma il dialetto ce l'hanno tutti, saranno broccoli e salsicce, ma in tutto il mondo hanno un piatto segreto oltre a quelli più sputtanati.
No, il segreto è un altro, che con grande magnanimità rivelo ai lettori.

I biscotti Gentilini.

I Gentilini sono i biscotti più buoni del mondo. Punto.
Anzi no, mi immagino le ovvie e inutili rimostranze dei 78 lettori del mio feed, ma lasciate perdere, sarebbe come paragonare il finale de I Soliti Sospetti a quello di Harry Potter
Non c'è storia, correte a rimediarne una scatola, è meglio.

Gentilini produce da più di cento anni un sacco di biscotti e fette biscottate, non ve li elenco tutti dato che li trovate sul sito, ma vi parlerò di due in particolare, gli Osvego e le fette biscottate tostate.

Gli Osvego sono i biscotti da inzuppo definitivi.
Qualunque liquido vogliate usare per la prima colazione, gli Osvego se lo ciucciano via in pochi secondi, costringendovi a finire la colazione o a rimpinguare il suddetto liquido.
Io preferisco la seconda ipotesi.
Credete, addirittura Gilthas™, se li avesse a portata di mano, ne mangerebbe più di tre.

Le fette biscottate tostate sono invece la killer application Gentilini.
Sono uniche, non conosco nessun altra marca che le fa.
Il colore leggermente dorato, il sapore dolcissimo ma non stucchevole, le briciole che arrivano senza problemi fino ai quartieri confinanti, non c'è paragone, e poi sono fettone, sono il doppio di quelle normali.

Ho lavorato per più di tre anni a via Affile a Settecamini, la stessa strada della fabbrica dove c'è anche l'ingresso dello spaccio aziendale e si possono comprare i biscotti.
Verso il tardo pomeriggio c'era la sfornata, e un effluvio di dolcezza si spandeva, migliorava l'umore, rendeva le colleghe più belle, impediva i crash in ambiente di produzione.
Perfino Settecamini, che è uno dei cinque posti più brutti del pianeta, sembrava un agriturismo.
È l'unica cosa che mi manca di quel posto.

28 commenti:

  1. Invece di paventare (ed esorcizzare) rimostranze dei 78-lettori-del-feed perché non cogli l'occasione per un regalo (gradito!) a ciascuno dei tuoi 78-lettori-del-feed?
    Grazie :-)

    RispondiElimina
  2. a) chi non ha mai provato la combo gentilini+nutella non ha mai vissuto veramente

    b)sicuro che gli effluvi siano di biscotti e non gli stessi che il cnr ha rilevato alla sapienza una mesata fa?

    sto spaccio come funge? ti presenti la e compri?

    RispondiElimina
  3. Vabbè, ma ho detto che devi smetterla! Sono cresciuta SOLO a latte e gentilini. Per 18 anni. Poi ho dovuto smettere, se ci penso mi viene la lacrimuccia.

    RispondiElimina
  4. Sono campione di zuppone di osvego nel caffellatte (si co due elle!). Due o tre fette biscottate per cementare e mezzo litro di latte... la mia famiglia ancora si chiede se sia possibile.

    RispondiElimina
  5. Spiacente, ma non concordo. I miei biscotti da inzuppo definitivi sono e saranno sempre gli Atene Doria. In scatoloni da 30x20 :P

    RispondiElimina
  6. I gentilini saranno anche i biscotti definitivi da inzuppo, e le fette biscottate le migliori del mondo (anche se io preferisco quelle del gianfornaio a Ponte Milvio)

    Ma il biscotto definitivo, il top della gamma è senza dubbio il novellino. Quello anche senza latte, caffè e niente, va giù che è un piacere

    ;-)

    RispondiElimina
  7. Fino a quando ho bevuto col biberon - il che è andato avanti un po' di più, rispetto alla media - ricordo benissimo che dentro c'era:
    - latte
    - nesquick
    - i biscotti gentilini (gli osvego).
    Ciucciarli da quella tettarella era la cosa più della mattinata.

    RispondiElimina
  8. andrea: sì, è aperto dalle 8:30 alle 16:30.
    rosy: come già detto, la resistenza è inutile.

    RispondiElimina
  9. Casualmente ci sto facendo colazione da un pò di mattine e non sono male, ma con la scusa che sono piccoli non mi regolo con le quantità...
    In ogni caso Atene Doria tutta la vita (almeno finchè le analisi del sangue non diranno il contrario)

    RispondiElimina
  10. I Gentilini sono i biscotti più buoni del mondo. Punto.
    Assolutamente sì :-)

    RispondiElimina
  11. Come posso non concordare (anche sulla bruttezza di Settecamini)!
    Da abitante di Setteville Nord fino al 2000, devo ricordare la sfornata mattutina, che mi acchiappava le narici costringendomi a una seconda colazione appena arrivata a destinazione (cioè scuola/università/lavoro in ordine di tempo).
    Lo spaccio non l'ho ancora mai visto, gli orari sono poco compatibili coi miei, ma non ci vado anche perché se poco poco... trovassi quelle bellissime scatole di latta di una volta... non resisterei.

    RispondiElimina
  12. E comunque il sandwich osvego+nutella(meglio ancora lindt)+osvego pucciato nel the del mattino me lo sparo ancora...

    RispondiElimina
  13. la scatola di latta! la scatola di latta!

    RispondiElimina
  14. Le fette biscottate Gentilini... quanto hai ragione...

    RispondiElimina
  15. Mi preoccupo: a 42 anni non solo non faccio praticamente mai colazione (lo so, è sbagliato, ma se non sono rilassato in vacanza, la mattina non ho voglia di mangiare) ma non ho neanche mai sentito parlare della Gentilini... :-(

    RispondiElimina
  16. adesso, oltre a un campione assaggio ;-) voglio sapere cosa ti hanno pagato per questa pubblicità gratuita (eh l'han sempre detto.. il cliente è la miglior pubblicità)

    RispondiElimina
  17. Ti apro una finestra su un mondo: Ringo alla vaniglia DOPO l'espresso del bar...e poi ne riparliamo! :-D

    RispondiElimina
  18. I Gentilini sono uno dei più bei ricordi dei miei quattro anni trascorsi a Roma.
    I Gentilini sono quella cosa che dici: ma come ho fatto a vivere senza fino ad ora?
    A Napoli si trovano in qualche negozio, a Milano non sanno neanche di cosa stiamo parlando.
    E questo la dice lunga.
    I novellini, però.

    RispondiElimina
  19. Beh, ha ragione lobo a milano non li ho mai sentiti: questi gentilini adesso mi stuzzicano proprio...io vado di "campiello" o "myfroll" galbusera, ma probabilmente sto dicendo delle eresie! ciao ;)

    RispondiElimina
  20. Come dicevo dalla Mae, concordo in pieno quoto aderisco e sottoscrivo. Il Gentilini Fan Club esiste già?

    SmokingPermitted

    RispondiElimina
  21. Mito! Qualche mese fa ho mandato una e-mail alla Gentilini:


    "Grazie di accompagnarmi da quaranta anni. Vedere quei biscotti la mattina accanto al latte e caffé è rassicurante e così normale da sempre. Me li ricordo, nel negozio che da oltre ottanta anni fa aveva mio nonno in via del Pigneto, e che poi è stato dei miei genitori. Mi ricordo le latte colorate con quel treno fatto di biscotti. Ricordo le mamme che venivano a comprarne 2 o 3 etti. Mi ricordo che erano buoni come adesso. Adesso piacciono alle mie due bambine perché esistono i biscotti e poi ci sono "I Gentilini". Non conosco persone, a Roma, che pronunciando quel nome non abbiano a fare un cenno come a dire "Beh, i Gentilini sono i Gentilini", e non li considerino come I Migliori. Fanno parte della famiglia, come una vecchia zia che è sempre là. Quando sono in vacanza in qualche regione italiana e mi càpita di essere al supermercato, più di una volta ho sentito questa domanda: "ma i Gentilini non ci sono?" . Ecco, sicuramente sono di Roma anche loro. E' inconcepibile non trovarli sugli scaffali. Un pò mi compiaccio di non trovarli spesso fuori Roma. Sono un pò geloso. Fanno parte della città e dell'essere romani, un pò come il Colosseo o la Bocca della Verità. All' epoca c'erano i tram a cavallo, ora c' è internet, i telefonini e la comunicazione globale. E loro sono sempre là, buoni come quando ogni tanto aprivo quella latta colorata e ne rubavo uno, quasi quaranta anni fa.
    Grazie ancora e una preghiera: non cambiate mai"

    RispondiElimina
  22. Ragazzi vi posso assicurare,che dopo aver lavorato x 32 anni nella fabbrica Biscotti P.Gentilini in qualità di operaio.non esiste prodotto migliore,dalla qualità materie prime, al prodotto finito.Ma come ve lo devo dire,nun se battono!!!!!!!!Nun so solo Boooni (si co3o e ce stanno tutte).So pe piuuu!!!!!!!!A o' MAGNATEVELI se potete.IO l'ho fatto ciao. GPL

    RispondiElimina
  23. Ragazzi vi posso assicurare,che dopo aver lavorato x 32 anni nella fabbrica Biscotti P.Gentilini in qualità di operaio.non esiste prodotto migliore,dalla qualità materie prime, al prodotto finito.Ma come ve lo devo dire,nun se battono!!!!!!!!Nun so solo Boooni (si co3o e ce stanno tutte).So pe piuuu!!!!!!!!A o' MAGNATEVELI se potete.IO l'ho fatto ciao. GPL

    RispondiElimina
  24. il miglior biscotto esistente nel pianeta grazie gentilini di esistere quando passo sulla tiburtina e sento il profumo dei biscotti penso sempre a quellos cotole di osvego che gira x le credenze...............

    RispondiElimina
  25. domenico7/3/09 13:36

    io abito a napoli.dove poso trovare i biscotti gentilini.qualcuno mi può aiutare?

    RispondiElimina
  26. Io sono di Roma, ma mi reco spesso a Napoli a trovare i miei suoceri. Proprio sabato ne stavamo parlando con mia moglie ed eccole apparire li, sullo scaffale dell' A&O di Barra, le fette biscottate più buone del mondo... Ho esultato per un quarto d' ora... Non ho notato se c' erano anche i biscotti.

    RispondiElimina
  27. ADORO le fette biscottate Gentilini. Non hanno assolutamente uguali! Anzi, non c'è proprio paragone con nessun'altra marca.
    Purtroppo qui le trovo solo in un piccolissimo supermercato a 30 km da casa (e neanche sempre). I biscotti purtroppo non li ho mai assaggiati (e ho visto nel sito che ne hanno diversi tipi). Peccato, peccatissimo...immagino cosa mi sto perdendo. E' una piccola disgrazia che non siano disponibili più capillarmente. Ho visto nel loro sito web le famosce scatole Nel loro sito web ho anche visto le famose scatole di latta antiche: le vorrei tutte!!! :-)
    La prossima volta che mi dovesse capitare di tornare a Roma, farò senza dubbio un salto allo spaccio e farò il pieno di tutto!!
    Francesca di Jesolo (VE)

    RispondiElimina