11 novembre 2007

San Martino!

(questa canzone si trova nell'album The Unforgettable Fire, è la terza del lato B, e ha una canzone gemella che è la terza del lato A, Wire)
(inizia con una dissolvenza invertita, scelta non inusuale per gli U2)


In the ocean cuts ring deep, the sky.
Like there, I don't know why.
(attacca con una nota folle, già si capisce che il karaoke durerà poco)

In the forest there's a clearing
I run there towards the light.
Sky, it's a blue sky.

In the earth the hole deep, deep, decide.
If I could I would.
(nella canzone che precede questa, Bad, dice "if I could, yes I would", si vede che il concetto gli è caro)

Up for air to swim against the tide.
Hey, hey, hey.
(io qui non ce la faccio più a cantare)

Up towards the sky.
It's a blue sky.
(Sky è la parola bonica per definizione; se prendete centomila persone e fate dire loro "SKY", io vi dico se c'è Bono in mezzo)

To lose along the way the spark that set the flame
("perdere lungo la strada la scintilla che ha acceso la fiamma", la metafora di tutte le metafore, l'amore che finisce, il Partito Democratico)

To flicker and to fade on this the longest day.
(Filcker è scritto in modalita 1.0)

So wind go through to my heart.
So wind blow through my soul.
So wind go through to my heart.
So wind blow through my soul.
So wind go through to my heart.

You give yourself to this the longest day.
You give yourself, you give it all away.
("and you give yourself away" lo canterà tre anni dopo, ma il concetto resta in tutte le liriche di Bono: se stai con me ti valorizzi, se stai con lui sei una zoccola)

Two rivers run too deep, the seasons change and so do I.
(con quest'album la smetterà di sfavare con il ragazzo che si fa uomo, cosa che ha fatto in tutti i dischi precedenti; aveva 24 anni)

The light that strikes the tallest trees the light away for I.
The light away, up towards the sky.
It's a blue sky.

To lose along the way the spark that set the flame
To flicker and to fade on this the longest day.

So wind go through to my heart.
So wind blow through my soul.
So wind go through to my heart.
So wind blow through my soul.
So wind go through my heart.
So wind blow through my soul.
So wind go through to my heart.

You give yourself to this the longest day.
You give yourself, you give it all away.

(dopo questa seguono la semi-sperimentale Elvis Presley and America e la canzone della buonanotte MLK)
(se qualcuno vi dicesse che questo pezzo sembra incompiuto, fossero gli U2 stessi, non credeteci)
(per i giovinastri, terza del lato B vuol dire la numero 8 del CD)

9 commenti:

  1. Com'è che non ce la fai più a cantare quando arriva ad up towards the sky?
    E che ci vuole, ormai manco Bonino caro gnaa' fa ;-)

    RispondiElimina
  2. Io non riesco a cantarla fin dall'inizio...

    ps. Sacher: gnaa fa significa "non ce la fa". E' già una negazione, se ci metti davanti "manco" non suona romanesco, in verità non suona niente. Un romano, per dire, direbbe "manco bono ja'a fa" oppure "bono gnaa fa".
    borgognoni

    RispondiElimina
  3. Ogni tanto ti dimentichi i gioielli nascosti di un album... Post come questo ti fanno tornare a sentire le emozioni dell'ascolto, senza neanche ascoltare la canzone (sono al lavoro). E la lettura "l'amore che finisce, il Partito Democratico" è una genialata :D

    RispondiElimina
  4. Borgo: lo so. Io intendevo dire che Bono ormai non riuscirebbe a cantare nemmeno col coro dell'Antoniano. Dicevo questo per invitare #6 a non preoccuparsi e di provare comunque up towards the sky

    RispondiElimina
  5. :-)
    (OT: il sottotitolo dell'anno :-D
    Se trovi filmati video e/o audio di ieri sera, in mail grazie :-))

    RispondiElimina
  6. E adesso Bono è sul versante iLike... curioso che ascoltassi le parole del video proprio mentre leggevo il feed del tuo post :)

    RispondiElimina
  7. ..perchè non lo posti su it.fan.musica.ud???

    RispondiElimina
  8. Lovely man... come fai la critica te, non c'è nessuno.

    Laflauta

    RispondiElimina