4 maggio 2005

Fontane

Ci sono capitato quasi per caso, gironzolando intorno al Duomo, una delle prime volte che andavo a Milano.
Una piazza tranquilla, una semplice lapide, il rumore dell'acqua, troppo difficile immaginare solo vagamente cosa si può aver detto o pensato lì 35 anni fa.

Il punto non è tanto quello di trovare colpevoli una generazione dopo, sarebbe inutile, e anche inutile fargliela pagare ora.
Il punto è soltanto quello di capire perché pensiamo di essere tanto diversi da come eravamo, poveri, provinciali, bigotti.
Perché è ovvio che non si può ammettere che un paese estero non condanni i suoi colpevoli; noi si può, da burini quali siamo, non trovare mai un colpevole, e anche trovandolo dargli uno scappellotto dicendogli che certe cose non si fanno.
Un carabiniere che spari a un posto di blocco non rischia assolutamente nulla, mentre chiaramente il militare americano che spara al posto di blocco deve essere punito duramente.
Un imprenditore che truffi per anni tutto quello che si può truffare non rischia assolutamente nulla, mentre l'imprenditore americano deve essere sbattuto in galera, e che si butti via la chiave.
A nessuno ovviamente viene il dubbio che l'americano possa dire: "Guardati la tua, di giustizia".

"Guarda un solo autore di una strage finito in galera".
"Guarda un solo truffatore finito in galera".
"Cosa vedi?"

Non c'è niente da guardare, qui non si paga, e se c'è da pagare, magari si condona.

Perché vedete, noi ce l'avevamo pure un pilota militare imbecille che ha fatto fuori una scuola intera, ma purtroppo l'abbiamo assolto, quindi se la superpotenza ci potrebbe fare il favore di condannare due piloti altrettanto imbecilli, magari ci sistemeremmo la coscienza.

Torno dal lavoro, passando per il mio paese, un povero stronzo con una Ferrari parte come un pazzo in mezzo al traffico.
Cento metri dopo, una bambina guida con impaccio non trascurabile uno scooter da duecento chili; non ha il casco, non lo ha il tizio che se la stringe da dietro, non lo ha nessuno degli altri che ho incontrato.

Però gli americani sono nazionalisti.
Però gli inglesi non si lavano.

Sono troppo pigro per imparare un'altra lingua, per imparare a convivere con la pioggia e il freddo, per imparare a mangiare aringhe o pomodori bolliti.

Purtroppo con GM mi è andata male.
Mi resta da fare il tifo per Bilbao Vizcaya, per ABN Amro.
Senza vergogna, un po' come Manzoni.

2 commenti:

  1. Condivido in toto.
    L'assurdo della sentenza su p.zza Fontana è che i familiari dei morti e dei feriti debbano sostenere il carico le spese processuali.

    Sambo

    RispondiElimina
  2. La storia dell'aereo nella scuola elementare la ricordo vagamente.

    E' strano, a volte basta ricordare un fatto per far apparire le cose sotto una luce diversa.

    PS: bloggo anche io ^^

    RispondiElimina